cannava_salvoGioioso pomeriggio di festa nell’aula magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “Ruiz” di Augusta, mirabilmente all’uopo trasformata in “sala d’aste” degna delle più blasonate, da una eclettica e spumeggiante Franca Morana Caramagno.

Asta_2015_20Brillante, nel suo elegante tailleur nero, civettuolamente impreziosito da un papillon rosso Amicizia, che ha seguito, col solito impegno che la caratterizza da sempre, la regia delle concitate fasi di catalogazione dei manufatti, della loro esposizione e, soprattutto, infaticabile “creatrice” dei simpatici siparietti che hanno divertito tutti gli astanti. Magnifica Madrina della serata e al contempo presentatrice della serata.

Ancora una volta, la Sezione UNITRE di Augusta, egregiamente presieduta dal poliedrico Dott. Pippo Caramagno, ha saputo coniugare la sapiente abilità delle MANI di alcune emerite Unitine ed abili Unitrini con una FESTA dello Spirito, della Socialità e dell’Amicizia, unitamente alla fattiva ed encomiabile AZIONE a sostegno di una più che giusta causa.

asta_2015_21aGremiti all’inverosimile gli spalti dell’Aula magna, hanno dato vita ad una gara di solidarietà, frequentemente “disturbata” da inneschi goliardici di personaggi “storici” della nostra martoriata Augusta, simpaticamente reincarnati da giovani e meno giovani Unitrini e simpatizzanti.

La cornice di oltre 90 “oggetti d’arte”, rigorosamente realizzati a mano, è stata un colpo d’occhio per chi ha volto lo sguardo verso il pulpito del banditore. Che, forte delle sue riconosciute capacità istrioniche, da tempo collaudate sulle tavole di svariati palcoscenici, immerso in un improbabile quanto calzante Frack, sottolineato da risvolti dorati e munito di roboante tuba, ha reinterpretato il compianto banditore per antonomasia della “Vinnita” di San Giuseppe.

A Pietro Quartarone i nostri più vivi complimenti. Ma nulla il banditore avrebbe potuto fare da solo, senza l’attenta presenza di due personaggi fondamentali per la buona riuscita della serata: il tesoriere/cassiere “Mister Euro”, che nella sua giacca e berretto agghindati con carta moneta europea, con occhio vigile, raccoglieva le elargizioni di chi si attribuiva gli oggetti messi all’incanto e faceva da valida spalla alle gag improvvisate dal banditore. Un sincero grazie ad Alessandro D’Oscini.

   Asta_2015_22     Asta_2015_23     Asta_2015_24     Asta_2015_25

Ma, pur trattandosi di un’asta, e per giunta di un’asta di beneficenza, non dobbiamo scordarci che ci trovavamo, comunque, in un’aula scolastica e che eravamo tutti studenti Unitrini (e simpatizzanti).

Asta_2015_26Ergo, nulla si sarebbe potuto fare senza il placet della “Capoclasse” che, cinta in un candido grembiule bianco, simbioticamente dotato di un ridondante fiocco rosa, ostentava sul petto le medaglie delle “campagne unitrine” vissute fedelmente, negli anni.

Per quanti avessero potuto avere dubbi sul suo ruolo, riportava sulle spalle una vistosa scritta Capoclasse, a scanso di equivoci. Era lei, infatti che imbustava e consegnava gli oggetti acquistati dal pubblico. Un affettuoso abbraccio alla nostra Pina Daniele.

Asta_2015_27Asta_2015_28E che dire delle simpatiche indossatrici che hanno indossato e presentato con disinvoltura, alcuni capi in lana: Maria Morello e la stessa Pina Daniele. Brave!

Ovviamente alla Consolle di Regia per sincronizzare le immagini sullo schermo con la presentazione degli oggetti, non poteva mancare che una luminosissima ed ispirata Franca Caramagno, “Sorella del Grande Fratello”, alla quale va la nostra più viva e sincera riconoscenza per l’infaticabile impegno profuso e per la caleidoscopica fantasia cordialmente espressa. Un affettuosissimo grazie!!!

Un caloroso e scrosciante applauso meritano gli autori degli oggetti realizzati: tante socie e soci, e senza la loro valente opera, infatti, non si sarebbe potuto dare vita alla manifestazione/spettacolo. Una mongolfiera di grazie e, soprattutto, di complimenti per la qualità e l’originalità degli oggetti realizzati e proposti. Anche le foto proiettate ci hanno convalidato la loro operosità presso il Circolo sociale nei giorni in cui si incontravano per … “lavorare insieme”.

Asta_2015_29Asta_2015_30L’asta è andata avanti per ore ed i manufatti, tutti di pregevole fattura, sono stati via via attribuiti ai vari acquirenti. Ma non è stata per niente una asettica e noiosa sequela di rilanci di offerte e di battute del banditore. Anzi, spettacolo nello spettacolo, abbiamo apprezzato i simpatici “siparietti” con il “Pescatore” Pippo Morello, che vendeva (e ha venduto realmente dell’ottimo pesce fresco) dal suo “panaro”, come facevano tanti anni fa i pescatori dopo aver ormeggiato la barca a Terravecchia (zona carcareddi) o al Badiazza e risalendo la via Principe. Anche la popolana Concetta Carriglio, la “Venditrice di agrumi “ simpatica nel voler vendere la sua mercanzia come si faceva una volta per le nostre strade; e la popolana Rosina Tringali che vendeva le sue pagnotte di pane fragrante.

Ed ecco tra la vendita di un blocco di manufatti, scende con enfasi dalla scalinata la fatale ed elegantissima “Mazurca”, impersonata dalla graziosa ed elegante Letizia Carrabino. Perfetta!

Asta_2015_31Asta_2015_32Questo personaggio era notoriamente innamorato degli autisti dei Pullman, che salutava dall’alto della discesa “da Porta Madri d’Iddiu” forse probabilmente ripensava ad un lontano perduto amore, e disdegnava perentoriamente le avances dei “Marinai”, come lo spasimante marinaretto, impersonato nello spettacolo, con simpatica ironia, dal socio Unitre  Vito Iacona. Veramente sono stati quadretti deliziosi!

Asta_2015_33Ed ancora il rocchettaro “Cucinu Palermu”, con l’inseparabile ed ingombrante stereo a tutto volume, portato a spalla dal socio Sebastiano Pustizzi, che si è scatenato in un formidabile balletto a suon di musica.

Asta_2015_34E che dire del famigerato Joe Conforte impersonato dal simpaticone e perfetto nel suo “parlare americanizzato”, Carlo Gigli, preceduto da un impeccabile guardia del corpo, Gaetano Volpe, e accompagnato dalle sue “piccanti nipotine”, quattro belle ragazze giovanissime e “mozzafiato”.

Asta_2015_35Questo  personaggio clou della “Vinnita” di Via Garibaldi del 19 marzo, ovviamente allora era accompagnato dalla Banda musicale, e risaliva il Corso Umberto, dopo aver acquistato il più grande dei “Vastuni i San Giuseppe” (spesso offerto dal bar Morana) che riportava con sè in America e che, si dice, sia stato gustato anche alla Casa Bianca. Nello spettacolo la Banda era capitanata addirittura dallo stesso maestro Gaetano Galofaro facendoci rivivere quel tempo che fu ……

Tanti i personaggi che hanno riportato indietro nel tempo i canuti spettatori e che sono stati “acquisiti” dagli ospiti più giovani con una ironia piacevole e ben impersonata. Magari ce ne fossero di queste occasioni, in Augusta.

E per coronare il tutto non poteva mancare davvero un grande “maestro” il Sig. Antonio Accettullo che alla tastiera, insieme al Sig. Cavallaro alla chitarra, con i loro accordi e musiche ad hoc hanno accompagnato per l’intera serata ogni momento dello spettacolo. Grazie maestri!

Vi starete ora chiedendo se non mi sto dimenticando di qualcuno …. No, nessuna distrazione, il meraviglioso pomeriggio che ho condiviso con le mie meravigliose Amiche ed i miei fantastici Amici Unitrini, è stato possibile grazie all’acume ed alla illuminata lungimiranza del nostro Presidente. Il Dottore Pippo Caramagno, infatti, profondo conoscitore di uomini e cose, ha saputo dare spazio a tutti, fidandosi delle capacità di ognuno e stimolandone l’impegno.

Asta_2015_21Da vero Leader. L’ho lasciato per ultimo perché, a malincuore, alle 19,30 ho dovuto abbandonare l’assise. Mi stavo divertendo  tantissimo ma, altri impegni istituzionali mi hanno condotto altrove. Così, lascio a lui il piacere di continuare questo mio escursus del pomeriggio. Ho avuto modo di apprezzare l’incisivo intervento del nostro Presidente che, attraverso le comunicazioni di servizio, ma soprattutto attraverso una breve disamina dell’evento e dell’Unitre in genere, ha saputo sintetizzare, ancora una volta, lo spirito che deve sempre animare il nostro prestigioso sodalizio.

Grazie, grazie, e grazie ancora per quello che diuturnamente ci date.

Salvo Cannavà

Nota della Redazione: Per vedere tutte le foto della serata clicca qui, e clicca qui per i video.


Forum

Login Form Accesso all'area riservata

La registrazione è riservata ai soci Unitre sede di Augusta.



Per registrarsi inviare una email, contenente i vostri dati (Cognome, Nome, email e Nick) a info@unitreaugusta.it

Avviso ai soci registrati

Si avvisano i soci registrati che sono inseriti n. 4 articoli "Conversazioni tra i soci" e varie Inteviste a soci

Per poterli visionare occorre accedere all'area riservata.

Statistiche

Utenti : 24
Contenuti : 1394
Link web : 18
Tot. visite contenuti : 2141418

Il tempo ad Augusta

Link Utili



Ricerca numero telefonico e altro..

logo_misterimprese
Catalogo di imprese,
numeri telefonici di ditte,
indirizzi di aziende e studi.

google-maps-logo-2
Mappe e percorsi.

Traduttore on line

logomymovies
Cinema a Siracusa