47_-_FOBIE47 – FOBIE - Una paura profonda, non controllabile e irrazionale, perpetuata temporalmente, verso qualcosa che non sussiste, quale nocimento reale, ma che lo è soggettivamente, è definibile come “fobia”.

Può dar luogo a comportamenti di fuga, evitamento, o anche iperdifensivi. All’apparire improvviso dello stimolo temuto, la reazione del soggetto potrà essere di terrore e/o fuga. Se, di contro, egli immagina di potersi trovare difronte a detto elemento, potrebbe attuare meccanismi di evitamento, anche assoluti (isolamento), o selettivi: allerta, controllo delle vie di fuga, chiusura di porte o finestre, cambio strada, cambio abitudini sociali, ecc. Tutto ciò, però, trattiene la fobia e ne impedisce la spontanea dissoluzione. Cosa importante: non confondiamo la fobia col disgusto e la repulsione. Esempio, contro ragni, scarafaggi e insetti vari, che evitano; e contro gli stessi elementi che, però, producono sofferenza. Anche verso qualcosa di non disgustoso, come un innocuo grillo, e mettono in atto reazione inconsulte e potenzialmente autolesive. Da qui, il barricarsi in casa in certe stagioni, ecc. Altre fobie, quali quelle per gli spazi aperti, per le altezze o per le cose comuni di tutti i giorni, impediscono, di fatto una vita sociale degna di questo nome. Chi ne soffre, di solito, è ben conscio dell’infondatezza della propria paura. Ma è incapace di controllarla razionalmente. Attenzione, quindi, asteniamoci dall’apostrofarli con “Dai, affronta la paura, puoi vincerla …”. Rispettiamo la loro condizione, già di per sé invalidante e proviamo solo ad assecondarne i comportamenti con fare rassicurante e consigliare un intervento professionale per risolvere il problema. Non cadiamo nella trappola di confondere, ad esempio, una certa dose di attivazione/ansia prima di avviarsi ad un colloquio di lavoro od esame con un attacco di panico o fobia. Poniamo attenzione, invece, ai bambini e adolescenti. Ai segnali non verbali che possono indicare stati di disagio, come bullismo, ritiro sociale o anoressia, per poter agire tempestivamente, professionalmente. Rifuggendo dall’inalberato orgoglio personale e familiare che sposa il “fai da te” a scapito di un lento, logorante, autolesionismo, nel tempo.


Forum

Login Form Accesso all'area riservata

La registrazione è riservata ai soci Unitre sede di Augusta.



Per registrarsi inviare una email, contenente i vostri dati (Cognome, Nome, email e Nick) a info@unitreaugusta.it

Avviso ai soci registrati

Si avvisano i soci registrati che sono inseriti n. 4 articoli "Conversazioni tra i soci" e varie Inteviste a soci

Per poterli visionare occorre accedere all'area riservata.

Statistiche

Utenti : 24
Contenuti : 1489
Link web : 18
Tot. visite contenuti : 2228421

Il tempo ad Augusta

Link Utili



Ricerca numero telefonico e altro..

logo_misterimprese
Catalogo di imprese,
numeri telefonici di ditte,
indirizzi di aziende e studi.

google-maps-logo-2
Mappe e percorsi.

Traduttore on line

logomymovies
Cinema a Siracusa